Anonim
Image

Chiamare tutte le menti giovani o meno giovani! Il Sudoku ha appena ricevuto un restyling colorato. Dimentica i numeri da uno a nove, ora è tutto su sei colori e cubi 3D.

Color Cube Sudoku, di Thinkfun, è il prossimo gioco "sto diventando molto frustrato" che gratta la testa, che mi fa venire il cervello, che non vorrai abbandonare fino a quando non lo risolvi. È un gioco di pensiero, strategia e pazienza. I fan del Cubo di Rubik o del Sudoku vorranno fare una pausa in questo puzzle.

La partita a giocatore singolo include un vassoio di contenimento e nove cubi di colore, ciascuno con sei lati. Per immaginare meglio l'aspetto di un cubo di colore, pensa a una versione ridotta del cubo di Rubik. Ogni lato del cubo ha quattro colori, quindi in totale ci sono 24 quadrati di colore per cubo. A differenza di un cubo di Rubik, questi cubi non hanno lati mobili.

L'obiettivo del gioco è di capovolgere e riorganizzare i nove cubi di colore in un quadrato tre per tre in modo che ciascuno dei sei colori appaia una volta in ogni riga e colonna. Riorganizzare i colori è semplice, giusto?

Secondo il manuale di istruzioni, ci sono 2.641.540.224 modi diversi per posizionare i nove cubi di colore. Ma da tutte queste possibilità, solo 665.856 produrranno un puzzle risolto. Assicurati di gettare i cubi una volta che li hai estratti dalla confezione, poiché sono già posizionati in un modello vincente. Attenzione, potrebbe essere l'ultima volta che li rivedrai mai così… bwahaha.

Mentre questo gioco è progettato per bambini dagli 8 anni in su, è un ottimo gioco di pensiero anche per gli adulti. Dopo anni passati a sentirmi sconfitto dal cubo di Rubik della mia infanzia, ho pensato di provare a riscattarmi con Color Cube Sudoku. Finora, non eccezionale - sto ancora aspettando il mio momento "eureka". Tuttavia, il gioco è avvincente e instillerà nei giocatori un senso di determinazione nel decifrare il codice. È anche un buon gioco da giocare per staccare la spina da tutti i nostri gadget e gadget elettronici e impegnarsi in qualche pensiero critico.